Il bondage: da dove viene l'ebbrezza delle legature? Che cos'è il bondage e come praticarlo in sicurezza. Corsi di bondage e shibari.

Il bondage: da dove viene l’ebbrezza delle legature?

Giovanna Corpo e Psiche Leave a Comment

Il bondage: da dove viene l’ebbrezza delle legature? Di bondage si sente sempre più parlare. Come per molte altre pratiche sessuali, si è recentemente dissipata la cortina di imbarazzo e timore, aiutandoci a capire che si tratta semplicemente di un’altra delle tante attività che possono aiutarci a entrare in grande intimità con la persona che abbiamo accanto. Vogliamo chiarire un punto: il bondage non è una perversione ma semplicemente una pratica sessuale che consiste in qualche forma di immobilizzazione del partner.

Che cos’è il bondage

Le tecniche di bondage sono nate decenni fa in Giappone (dove si chiama shibari o kinbaku), dapprima per immobilizzare i prigionieri e poi come forma d’arte erotica e visiva. Sono molti i motivi per cui oggi lo pratichiamo in occidente: dal gioco di ruolo con scambio di potere a favore di chi lega, al piacere altamente sensuale di corde, seta o altri materiali sulla pelle. Dalle coccole all’arte, dalla sensualità all’erotismo estremo.

Perché e come farlo

Quale che sia il motivo che spinge una persona o una coppia verso questa pratica sessuale, è fondamentale praticare il bondage in sicurezza e con pieno consenso e rispetto. Non bisogna mai improvvisare legature complesse (cioè tutto ciò che va al di là del semplice bloccare polsi e caviglie per un po’), bloccare la circolazione o lasciare che un arto perda sensibilità. Non bisogna mai farsi legare da chi non si conosce bene, o legare altri se non si è sicuri del loro stato psicofisico. Una volta assicurati questi parametri di base, il limite è solo la nostra fantasia e quella della persona con cui lo facciamo.

Imparare il bondage

Moltissime sono le persone e coppie che hanno provato il bondage anche in forme molto leggere: basti pensare a quella volta che vi siete legati vicendevolmente i polsi con un foulard di seta o con la cintura della vestaglia. Se lo avete fatto, che sensazioni vi ha dato la situazione? Se vi è piaciuto abbastanza da provare il desiderio di andare oltre, nelle principali città italiane è possibile trovare manuali e corsi di bondage per imparare tutto di questa magica arte.

 

 

Ringraziamo Ogre per il supporto e le precisazioni storiche e terminologiche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *