Discussioni: 3 modi per trasformarle in occasioni per comunicare. Come interrompere un litigio in coppia e iniziare a comunicare le emozioni in positivo.

Discussioni: 3 modi per trasformarle in occasioni per comunicare

Giovanna Relazioni Leave a Comment

Discussioni: 3 modi per trasformarle in occasioni per comunicare. Quando si litiga (in coppia o meno), è facile che si inneschi un circolo vizioso di non ascolto. Siamo arrabbiati o feriti, e tutto quel che vogliamo fare è dare spazio al nostro stato d’animo e chiedere all’altra persona che se ne prenda cura: ci ha fatti arrabbiare e vogliamo una compensazione, abbiamo paura e vogliamo che ci faccia sentire amati o apprezzati. Peccato che sia lo stesso per l’altro, e questo raramente porta a una soluzione nel breve termine. Senza dubbio, è importante che anche le emozioni negative trovino il proprio spazio e la loro dignità, che siano ascoltate e trasmesse. Ma ci sono anche dei modi per prendersi cura di quelle di entrambe le persone coinvolte nelle discussioni, per imbrigliare l’emotività e usarla in modo più proficuo. Oggi ve ne raccontiamo alcuni.

Essere specifici e assumersi la responsabilità delle emozioni

E’ facile e lo facciamo tutti: durante le discussioni ci focalizziamo su come l’altro ci fa sentire. Qualche esempio? “Non mi dai retta”, “Mi fai star male”, “Mi fai arrabbiare”. Ma le emozioni sono nostre, e per quanto senza dubbio l’altra persona sia parte dei motivi per cui esse emergono e ci fanno stare male, spostare l’attenzione su di noi rende la comunicazione meno aggressiva. Al tempo stesso, rende l’altro più consapevole dei nostri bisogni e desideri. Questo succede a maggior ragione quando circoscriviamo il campo d’azione. Le espressioni di prima potrebbero diventare:

“Ho bisogno che tu mi dia più attenzione quando…”

“Mi sento male se vedo che fai…”

“Quando succede… mi arrabbio molto”

Toccarsi (con affetto!)

Sembra una sciocchezza, lo sappiamo. Eppure gli studi scientifici mostrano come il contatto produca un ormone legato all’affettività e ai legami interpersonali, l’ossitocina. Toccarsi con affetto anche durante le discussioni è un modo per migliorare il contatto con l’altro, aumentare l’empatia e ricordare all’altro e anche a noi stessi che è solo un momento, e che ci si ama tuttora. E’ una strategia che ci aiuterà anche a ricordare che entrambi abbiamo pregi e difetti, e ci riporterà alla mente i motivi per cui amiamo quella persona.

Interrompere le discussioni

Non è semplice ma si può fare, magari allenandosi. Interrompere una discussione ci dà un momento di pausa per sbollire e riflettere su quanto può essere emerso, per cercare di capire le emozioni dell’altra persona e analizzare come sono cambiate le proprie. In alcune coppie funziona molto bene avere una safeword per fermarsi: quando la si pronuncia, ci si prende ufficialmente una pausa dalla lite e si riprenderà più avanti.

E voi, come affrontate le discussioni in coppia?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *