Kink? Ecco come dirglielo! Qual è la maniera migliore per comunicare al partner quali sono i nostri gusti particolari in camera da letto? Qualche consiglio.

Kink? Ecco come dirglielo!

Giovanna Corpo e Psiche, Relazioni Leave a Comment

Kink? Ecco come dirglielo (parte 1). Vi siete conosciuti (o conosciute) e avete iniziato a frequentarvi. Le cose sono andate subito alla grande e avete iniziato una fantastica relazione, e tutto quello che ora ti auguri è che l’altra persona condivida le tue preferenze, magari un po’ insolite, a letto. Come fare a parlargli del tuo kink?

Avere un kink è normale.

Tanto per cominciare, rilassati, sii consapevole che moltissima gente ha dei gusti e delle preferenze spesso ritenuti insoliti. La normalità non esiste! E’ solo un concetto culturale che rende facile pensare le cose, ma il mondo là fuori è pieno di manette, travestimenti, luoghi insoliti per fare l’amore, posizioni e parafilie tutte da scoprire. Probabilmente anche il tuo partner ha un kink o una fantasia inconfessata, perciò partiamo da qui.

Abbi un atteggiamento positivo

Trova un momento tranquillo per voi due, sorridi e parla con calma e un pizzico di malizia. Non cominciare con lo scusarti! Se inizierai a parlarne con imbarazzo e paura, la persona con cui ti trovi assorbirà prima di tutto le tue emozioni negative. Avere un kink, o qualche perversione, non è come avere una brutta malattia: è divertente, trasgressivo e sano (se fatto bene). Avere un atteggiamento negativo servirà solo a predisporre negativamente anche l’altra persona. Invece, ricorda che stai mettendo a nudo una parte importante della tua intimità, che merita cura innanzitutto da parte tua.

Vacci piano

Noi sappiamo che ogni preferenza sessuale, finché è rispettosa di sé e degli altri, merita a sua volta rispetto. Ma può darsi che il tuo partner abbia avuto delle brutte esperienze in passato. Non scaricargli addosso una valanga di informazioni, ma inizia poco per volta e soprattutto dagli aspetti che potrebbero essere più sexy per lui/lei o che lo sono per te. Mostra tutti i lati positivi delle tue preferenze, fai capire al partner quanto “farlo strano” potrebbe eccitarti e vacci piano. Insomma, prima di chiedere una scena BDSM estrema, puoi provare a proporre delle manettine di raso.

Fin qui, hai rotto il ghiaccio, ci auguriamo con serenità. Leggi la seconda parte, online tra pochi giorni, per qualche altro consiglio su come dire al tuo partner che hai un kink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *