Sesso in gravidanza: fare l'amore nel secondo trimestre. Il secondo trimestre di gravidanza è il migliore per darsi ad attività intime con il partner.

Sesso in gravidanza: fare l’amore nel secondo trimestre

Giovanna Benessere Leave a Comment

Sesso in gravidanza: fare l’amore nel secondo trimestre. Quando sta per arrivare un bebè, molte coppie non sanno come comportarsi dal punto di vista della sessualità. In un post passato abbiamo parlato del primo trimestre, in questo affronteremo il secondo trimestre, con tutte le sue meravigliose possibilità di intimità per la coppia.

Sesso in gravidanza: il trimestre migliore per farlo

Per molte coppie, il secondo trimestre è il migliore per fare l’amore: le nausee hanno iniziato a passare, la donna ha più energia, le forme femminili permettono ancora una notevole vicinanza fisica e sono spesso considerate molto seducenti. Inoltre ci si è abituati all’idea del piccolino o della piccolina in arrivo, e si sta trovando un nuovo equilibrio familiare. Sembrano tutti ottimi punti di partenza per rimanere vicine, o riavvicinarsi, alla persona amata con piacere per entrambi i partner.

Nessuna preoccupazione

Vogliamo sfatare qualche mito che spesso preoccupa le coppie in attesa. Il sesso in gravidanza non fa male al bambino, anzi gli fa molto bene! Secondo molte mamme in attesa, durante le oscillazioni del rapporto il feto si tranquillizza come se venisse cullato. E’ provato che l’orgasmo femminile ha degli effetti tonici sul feto e sulla placenta. Se da un lato è vero che quest’ultima spinge meno sangue nel sistema circolatorio del bambino, è anche vero che la differenza non è tale da risultare preoccupante. Anzi, secondo molti medici si tratta di un buon esercizio per la circolazione di madre e feto, perciò niente di cui spaventarsi!

Quando limitarsi?

Tutto questo significa un via libera all’attività sessuale, casomai limitando quelle trasgressioni che metterebbero a repentaglio la sicurezza e che possono aspettare qualche mese. L’unico caso in cui sarebbe opportuno rinunciare al sesso in gravidanza è quello in cui lo sconsiglia il ginecologo, magari per via di contrazioni premature o di un’eccessiva dilatazione del collo dell’utero. Sono casi piuttosto rari, e in questo caso non temete di chiedere consiglio allo specialista, che vi potrà sicuramente indirizzare.

Se questo post vi è piaciuto, condividetelo con i vostri amici in attesa per rendere la famiglia in crescita ancora più felice!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *