Harvey Milk: il cambiamento che tutti possono portare

Harvey Milk: il cambiamento che tutti possono portare

Giovanna Personaggi Leave a Comment

Harvey Milk: il cambiamento che tutti possono portare. Può darsi che abbiate già sentito parlare di Harvey Milk, magari come simbolo per i diritti civili, o nel film di alcuni anni fa in cui è stato interpretato di Sean Penn. Harvey Milk è noto per essere stato uno tra i primi omosessuali dichiarati a ricoprire una carica politica negli Stati Uniti, quella di Supervisor per la città di San Francisco, ruolo simile a quello di consigliere comunale in Italia. E purtroppo è noto anche per essere stato una vittima di omofobia, caduto sulla strada dei diritti civili.

La carriera politica di Harvey Milk

Nato nel 1930, nei primi anni Settanta Milk si trasferì con il compagno a San Francisco, dove le condizioni per le persone omosessuali erano migliori e dove intorno a Castro Street era già sorta la comunità LGBTQ+ locale. Milk era un fotografo, ma divenne presto attivo a livello amministrativo nella comunità locale, guadagnandosi il soprannome di Sindaco di Castro Street. Più volte si candidò a cariche amministrative, fino a quando nel 1977 non riuscì a diventare Supervisor. La sua carriera ebbe breve durata, meno di un anno. A seguito dell’approvazione di un progetto di legge contro la discriminazione basata sull’orientamento sessuale, un altro Supervisor contrario a questa legge, Dan White, rassegnò le proprie dimissioni nel novembre 1978. Solo per tornare nel municipio pochi giorni dopo e assassinare Harvey Milk “colpevole” di aver dato voce e potere alle persone non eterosessuali, e il sindaco di San Francisco George Moscone. Durante la carriera politica Harvey Milk ebbe il merito di migliorare le condizioni delle persone omosessuali, con la legge appena indicata e collaborando a impedire che ne passassero altre omofobe. E senza dubbio contribuì a dar voce e credibilità a gruppi sociali che prima ne avevano troppo poche.

Le parole di Harvey Milk

Harvey Milk è una persona che ha contribuito a cambiare le cose. Non fu certo il primo, né l’ultimo, ma è doveroso ricordarlo insieme a tante altre persone che hanno contribuito all’uguaglianza. Vogliamo ricordarlo con le sue parole coraggiose:

Fratelli e sorelle gay, dovete fare uscire allo scoperto. Fatelo con i vostri genitori. So che è difficile e che ne soffriranno, ma pensate a quanto loro potrebbero farvi soffrire nelle cabine elettorali. Uscite allo scoperto con i vostri parenti, con gli amici, se sono davvero amici. Fatelo con i vicini, i colleghi, con le persone che lavorano dove mangiate e fate acquisti. Fatelo solo con le persone che conoscete e che vi conoscono, non con altri. Ma una volta per tutte, sfatate i miti, distruggete bugie e pregiudizi. Per amor proprio, per amor loro, per amore di tutti i ragazzi spaventati dai voti…

Anche per questo è importante fare coming out. Le parole di Milk sono ancora attuali quasi quarant’anni dopo. Condividete la storia di Harvey Milk, il suo coraggio serve ancora a molte persone!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *