Le verità sul preservativo che tutti dovrebbero conoscere. Le sue caratteristiche e come usarlo in modo sicuro.

Le verità sul preservativo che tutti dovrebbero conoscere

Giovanna Benessere Leave a Comment

Le verità sul preservativo che tutti dovrebbero conoscere. I preservativi sono probabilmente il metodo più noto per la contraccezione e la protezione da malattie e infezioni trasmissibili per via sessuale. Ma proprio perché sono così vicini alla nostra sfera intima, sono spesso al centro di miti e credenze da sfatare, o magari non utilizzati nel modo giusto. Ecco quello che tutti dovrebbero sapere sul preservativo.

1. Esistono modi giusti e sbagliati di usarlo

Per quanto sia molto più resistente di quanto non si pensi, il preservativo non è certo fatto di amianto. Alte temperature, usi impropri e incompleti possono cambiare di molto il livello di efficacia. Ne abbiamo già parlato in questo post. Qui trovate inoltre dei consigli per migliorare la sensibilità dei genitali quando si indossa il preservativo.

2. Indossare il preservativo non rovina l’atmosfera

Secondo noi, niente affatto! Anzi, quel che rovina l’atmosfera per noi è la mancanza di sicurezza e rispetto per l’altra persona (per non parlare di una malattia trasmessa sessualmente o di una gravidanza non desiderata). Ovviamente se il vostro unico obiettivo in un incontro è quello di inserire il prima possibile genitali in orifizi, sì, forse rovina l’atmosfera. Ma la sessualità è fatta di molte cose: esperienze, sensazioni, condivisione. Dedicarsi insieme alla sicurezza condivisa non può che migliorare la sintonia in coppia. Senza contare che esistono dei modi molto sexy di infilare il preservativo…

3. Ne esistono di molto diversi!

I preservativi esistono di molti generi diversi, così come i genitali: non è detto che qualsiasi modello vada bene per tutti! Sperimentatene diversi modelli o, se non vi sentite di scegliere da soli, fatevi guidare da un farmacista, un consulente di benessere sessuale o uno specialista. Misurate con attenzione il pene per conoscere la vostra taglia se vi sembra che stringa. Se vi dà allergia, cercate un modello senza lattice, senza spermicida o cambiate lubrificante. Tutte e tre queste componenti presenti nel preservativo possono infatti dare sensibilizzazione.

4. Il preservativo è più antico di quanto si pensi di solito

Il primo condom della storia pare sia stato usato in antico Egitto, oltre 3000 anni fa. Lo usavano anche i Greci e i Romani e prima che iniziassero a produrlo in gomma nell’Ottocento, si trattava di intestino cieco d’agnello. Per fortuna la scienza e l’industria ci permettono di averlo oggi in materiali migliori, monouso e senza dover infastidire gli agnelli.

Se non conoscevate queste verità, o se volete farle conoscere ai vostri amici, condividete il nostro post!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *