Dolori mestruali? Sta arrivando Livia! Il nuovo dispositivo che cura i crampi mestruali a partire dal sistema nervoso

Dolori mestruali? Sta arrivando Livia!

Giovanna Benessere, News Leave a Comment

Dolori mestruali? Sta arrivando Livia! Secondo le statistiche, almeno il 60% delle donne soffre di dismenorrea, ossia di mestruazioni dolorose, dovuta alle cause più diverse. Una giovane azienda israeliana, sia in termini di età media che di presenza sul mercato, la iPulse Medical, ha però progettato quella che potrebbe essere la risposta al problema di molte donne: uno strumento di nome Livia che promette di cancellare i dolori mestruali con degli impulsi elettrici.

Come funziona questo dispositivo contro i dolori mestruali?

Il prodotto funziona a batterie e si può indossare come si farebbe con un iPod o con un vecchio lettore di CD (la dimensione è all’incirca a metà tra i due dispositivi citati). Si collega a degli elettrodi che vengono posizionati sull’addome, in corrispondenza dei nervi che trasmettono i dolori mestruali. Il suo funzionamento è simile a quello della TENS e l’obiettivo viene definito dai produttori “gate control”, ossia controllo degli accessi. La leggera tensione elettrica dell’apparecchio tiene impegnato il sistema nervoso, che quindi non trasmetterà le sensazioni dell’utero al cervello. Il funding su Indiegogo ha già accumulato oltre 800.000 $ permettendo quindi la produzione dei dispositivi.

Che cosa ne pensiamo…

Un dispositivo di questo genere può cambiare in meglio la vita di molte donne per diversi giorni al mese. Troviamo che sia un apparecchio davvero rivoluzionario per il trattamento dei dolori mestruali senza bisogno di prendere medicinali. Aspettiamo però che siano presenti ulteriori dati sul suo funzionamento prima di poterci davvero sbilanciare. Abbiamo comunque una perplessità legata al contatto con sé: sostituendo i propri impulsi elettrici a quelli che usa il corpo, ovviamente il Livia blocca la percezione di una parte di sé che per tante persone è davvero importante. I dolori mestruali a volte sono primari (ossia si presentano non come sintomo di qualcosa, ma per conto proprio), mentre altre volte si tratta di sintomi di altri disagi, sindromi o malattie: in questo caso è sicuramente opportuno rivolgersi al proprio medico per un trattamento più approfondito del problema.

Ad ogni modo, non vediamo l’ora di saperne di più e di provarlo! E voi che cosa ne pensate?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *