Truvada presto in Europa per prevenire l'HIV. La nuova profilassi pre esposizione

Truvada presto in Europa per prevenire l’HIV

Giovanna Benessere, News Leave a Comment

Truvada presto in Europa per prevenire l’HIV. Oltreoceano, il Truvada è un farmaco ormai molto noto per la prevenzione dell’HIV. Già approvato negli Stati Uniti nel 2012, nel 2014 sono state condivise le linee guida per l’utilizzo di questo farmaco come profilassi pre-esposizione (PrEP). Il farmaco è pensato per persone sieronegative che abbiano un rischio importante di contrarre il virus HIV, per esempio perché sono in una relazione con una persona sieropositiva.

L’efficacia del farmaco

Il farmaco ha riscosso un grande successo negli USA perché riduce la possibilità del contagio da HIV in una percentuale che va dal 42 al 75%.  La carenza di indicazioni specifiche in merito da parte dell’Unione Europea comportava che il Truvada non fosse reperibile tramite il sistema sanitario pubblico, mentre il suo successo aumentava la domanda della terapia, portando le persone a informarsi da fonti a volte non affidabili e a fare uso del farmaco in autonomia e senza prescrizione. Possiamo facilmente immaginare le difficoltà e i pericoli che questo potrebbe comportare. Truvada è in particolar modo raccomandato per i rapporti più a rischio e in combinazione con metodi a barriera.

Truvada in Europa

Di recente l’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato l’autorizzazione all’entrata in commercio del Truvada in EU, con specifico riferimento alla profilassi pre-esposizione. Le difficoltà dell’immissione sul mercato Europeo di Truvada sono probabilmente legate alle differenze tra i vari sistemi sanitari e burocrazie locali negli stati europei, tuttavia è indiscussa l’utilità che potrebbe avere! Una volta ratificata la raccomandazione da parte della Commissione Europea, il farmaco potrà essere effettivamente essere inserito nei programmi organizzati di profilassi. Ovviamente, anche l’utilizzo quotidiano del Truvada non dovrà essere considerato come alternativa al safer sex con metodi a barriera: i due metodi vanno piuttosto utilizzati in concomitanza. Ovviamente noi vi ricordiamo di fare sempre l’amore in modo sicuro!

Conoscevate già Truvada? Lo usereste?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *