Cary-Grant-il-mito-di-mia-mamma-era-bisessuale

Cary Grant, il mito di mia mamma, era bisessuale?

Lola Identità e Orientamento, Personaggi Leave a Comment

Cary Grant, il mito di mia mamma, era bisessuale? Via via che il tempo passa, e che le rigidità sugli orientamenti sessuali vengono a cadere, ogni tanto si scopre che un mito o un grande nome del passato era omosessuale o bisessuale. Stavolta, dopo aver parlato di personaggi storici gay, di politici bisessuali e dei kinks dei nostri antenati, è la volta di Cary Grant. Premettiamo che non sono emerse prove indiscutibili della  bisessualità dell’attore, ma vogliamo raccontarvi comunque questa storia.

Un’autobiografia e un film ne parlano

A noi è arrivata attraverso un diario e un film: il diario è quello di George Orry-Kelly, costumista di Hollywood contemporaneo e grande amico di Cary Grant, apertamente omosessuale. Il film è un documentario di Gillian Armstrong, ispirato all’autobiografia di Orry-Kelly. Quest’ultima non parla in maniera chiara dell’orientamento sessuale di Cary Grant, pur lasciando intendere un rapporto stretto e affettuoso, raccontando una convivenza e una relazione (amicale o altro) lunga una vita. Gillian Armstrong ha fatto il passo successivo, mettendo nero su bianco quello che non stava bene ammettere negli anni Cinquanta.

Indizi sulla bisessualità di Cary Grant

Il documentario racconta per esempio come Cary Grant e George Orry-Kelly fossero soliti avere un approccio molto fisico, colpendosi a vicenda, l’unico tipo di approccio corporeo che era accettato in pubblico tra due uomini gay che avevano una relazione. Il diario di Orry-Kelly riporta come Cary Grant tornasse “sempre a casa da me”, e di come a volte si scatenassero reazioni di repulsione che noi oggi riconosceremmo come un problema di omofobia interiorizzata. L’attore fu sposato diverse volte, per questo non ci sentiamo di dire che fosse omosessuale. Ma a voler leggere la storia attraverso il filtro omofobo dei decenni passati, ci sentiamo anche noi di concordare su una possibile bisessualità.

E voi che ne pensate?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *