Pillola-del-giorno-dopo-tutto-quello-che-dovresti-sapere

Pillola del giorno dopo: tutto ciò che dovresti sapere

Giovanna Benessere Leave a Comment

Pillola del giorno dopo: tutto ciò che dovresti sapere. La pillola del giorno dopo è un contraccettivo di emergenza presente sul mercato già da parecchi anni, ma ancora poco noto. Sono molti i miti e credenze intorno a questo farmaco, che spesso le istituzioni rendono complicato ottenere. Vediamo di fare chiarezza rispondendo alle domande più comuni.

1. Quando si può prendere la pillola del giorno dopo?

Questo farmaco non è adatto a essere utilizzato come anticoncezionale in modo regolare (per questo esistono altri tipi di contraccettivi, ormonali e non).  Si può però prendere in caso di emergenza a seguito di rapporti non protetti, per esempio in caso di rottura di un preservativo, di mancata assunzione della pillola anticoncezionale (o se la sua efficacia è diminuita per esempio da disturbi gastrointestinali) o mancata applicazione di anello o cerotto, di abuso e così via. Come dice il nome stesso, l’ideale sarebbe prenderla entro 24 ore dall’atto sessuale per assicurarsi l’efficacia completa, ma si può fare anche entro 72 ore. L’efficacia potrebbe non essere la stessa in questo caso, lo dettagliamo nel punto seguente.

2. Qual è la sua efficacia?

Secondo l’OMS, l’efficacia della contraccezione di emergenza è del 95% se presa entro 24 ore dal rapporto non protetto. Dopo le 24 ore, l’efficacia diminuisce, arrivando all’89%. Attenzione: la pillola del giorno dopo non vi proteggerà per i rapporti sessuali successivi all’assunzione: fate l’amore responsabilmente.

3. La pillola del giorno dopo fa abortire?

No. L’aborto o interruzione di gravidanza si può avere solo quando la gravidanza è iniziata, e la gravidanza inizia con l’unione di uno spermatozoo e un ovulo. La contraccezione d’emergenza agisce molto prima perché rende impossibile l’unione di ovulo e spermatozoo. Questo significa che, contrariamente a quanto dicono alcuni, la pillola del giorno dopo non è un metodo abortivo.

4. Ci sono effetti collaterali?

Si tratta di qualcosa di molto personale: alcune donne non lamentano alcun effetto collaterale, mentre altre ne hanno con varia intensità: nausea, vomito, crampi, stordimento o sfasamento del ciclo mestruale. Nel dubbio, consultate il vostro medico e leggete attentamente il bugiardino del farmaco.

5. Quante volte si può usare la pillola del giorno dopo?

Esiste una voce per cui la pillola del giorno dopo si può prendere solo una volta (o tre, o cinque, sembrano essere sempre numeri dispari) nella vita. Non è così, si può prendere ogni volta che è necessario. E’ però importante ricordare che una contraccezione continuativa è preferibile, perché ha un’efficacia maggiore e soprattutto assicura serenità! Senza contare, che potrete verificare eventuali effetti collaterali e scegliere il metodo più adatto a voi.

6. Chi può prescrivere la pillola del giorno dopo?

La prescrizione è necessaria solo per persone minorenni. Non è necessario che a prescriverla sia il ginecologo o il medico di base (anche se spesso è la soluzione più semplice) e non servono esami preliminari. Ci si può rivolgere a un consultorio o, in orario di chiusura, alla guardia medica o al pronto soccorso dove basterà chiedere il farmaco, eventualmente specificando che si è avuto un rapporto non protetto. Non trattandosi di un farmaco abortivo, non dovrebbe essere negata da medici obiettori, anche se purtroppo a volte si verificano degli episodi di slut shaming.

Avete altre domande sulla contraccezione di emergenza? Non esitate a scriverci!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *