Gli-amanti-di-Pompei-erano-due-uomini

Gli amanti di Pompei erano due uomini (ma non sappiamo se si amavano)

Giovanna Identità e Orientamento, News Leave a Comment

Gli amanti di Pompei erano due uomini (ma non sappiamo se si amavano). Una tragedia raccontata dai libri di storia che potrebbe contenere una storia tristemente romantica nel ricordarci che anche l’antichità non era solo etero. E’ questa quella che potrebbero averci rivelato alcuni dei resti di Pompei, secondo le più recenti scoperte degli archeologi.

Gli amanti di Pompei

La coppia abbracciata, sepolta e conservata dalla lava dall’eruzione del Vesuvio di 2000 anni fa e poi dal calco in gesso che ne è stato fatto, è stata conosciuta con il soprannome “gli amanti di Pompei” già dalla sua scoperta negli anni venti. Per il tenero abbraccio di abbandono, erano stati immaginati come due fidanzati, marito e moglie, o comunque un’eterissima coppia dell’immaginario dell’Italia fascista. Un paio di anni fa era stato invece ipotizzato che si trattasse di due donne. Forse due sorelle, due amiche, madre e figlia… e noi aggiungiamo anche qui l’ipotesi della coppia innamorata, perché non pensare a le amanti anziché gli amanti di Pompei? La coppia era stata ritrovata nella Casa del Criptoportico, dove i due avevano cercato inutilmente di ripararsi.

La scoperta più recente

I risultati delle TAC e dello studio del DNA, condivisi alcune settimane fa, hanno rivelato quello che nessuno sembrava aspettarsi: gli amanti di Pompei erano due giovani uomini, tra i 18 e i 20 anni, e non erano parenti. Certo, siamo d’accordo: la paura di una brutta morte, e magari della collera degli Dei, spingerebbe chiunque a stringersi forte contro chiunque condivida il nostro destino (amico, amante, servo, padrone, passante o vicino di casa). Ma se invece fosse stato l’amore? Ovviamente non lo sapremo mai e gli amanti di Pompei conserveranno per sempre il segreto, stretti nel loro abbraccio. Quello che è interessante notare è la risonanza sui media dell’ipotesi che i due giovani uomini potessero essere amanti. Alcuni lo hanno detto per gioco, altri con stupore, e sicuramente in tanti per catturare l’interesse dei lettori. A noi piace semplicemente che la possibilità venga presa in considerazione.

E voi che ne pensate? Preferite la storia romantica o il dubbio scientifico?

 

 

Leggi anche: Pompei: la Amsterdam degli antichi romani?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *