Quanto-dura-il-rapporto-medio

Quanto dura il rapporto medio? La scienza dice…

Lola Gioco Leave a Comment

Quanto dura il rapporto medio? La scienza dice… meno di quanto ci aspetteremmo. Ma andiamo con ordine e vediamo di che cosa stiamo parlando. I numeri della sessualità incuriosiscono: si tratta di un campo molto intimo, per il quale si cercano spesso confronti e al tempo stesso è difficile trovarne.

Quanto dura il rapporto medio? Uno studio australiano

Nel dipartimento di psicologia dell’Università del Queensland, in Australia, è stato effettuato uno studio su un campione di 500 coppie, cronometrate mentre facevano l’amore. Secondo i dati raccolti da questo studio, il rapporto medio in penetrazione vaginale dura circa cinque minuti e mezzo.

Quanto dura il rapporto medio? Lo studio internazionale

C’è però uno studio internazionale più ampio, condotto su un campione di 25.580 persone molto vario, che comprendeva infatti coppie giovani e adulte, stabili e occasionali, provenienti da 22 nazioni diverse. Secondo questa indagine, il rapporto sessuale medio, inclusi i preliminari, dura circa 20 minuti, 6 dei quali sarebbero dedicati alla penetrazione. Vediamo quindi come questo studio non smentisce quello australiano.

Quanto dura il rapporto medio? Per i sessuologi…

Dei sessuologi americani ci dicono invece che il rapporto medio, nella fase di penetrazione, dovrebbe durare tra i 7 e gli 11 minuti: di meno, non soddisfa, di più, annoia. La European Society for Sexual Medicine (ESSM) ci dice che il 20% degli uomini ha durate medie inferiori a un minuto, mentre il 10% si situa tra uno e due minuti di penetrazioni. Non stiamo necessariamente parlando di eiaculazione precoce, attenzione! Quest’ultima è un problema che si verifica quando l’uomo sente di non avere il controllo sulla propria risposta orgasmica, mentre a volte si può durare meno semplicemente perché non si ha intenzione di rallentare (speriamo che le compagne o i compagni siano altrettanto rapidi).

Quanto dura il rapporto medio? Per Love Life Lust!

Ci sentiamo di dirvi una cosa: tanto per cominciare questi studi sono necessariamente incompleti perché ci parlano di persone cisgender in relazioni eterosessuali e con rapporti di un solo genere (pene in vagina, mentre sappiamo che il sesso è molto di più!). Inoltre, se non vogliamo rendere tempi e statistiche un gioco complice in relazione, perché mai dovremmo stare a pensarci così tanto? Abbiamo raccolto un po’ per gioco questi risultati, ma vogliamo ricordarvi quello che conta prima di tutto nel sesso: il piacere di tutte le persone coinvolte! E ci sentiamo quindi di dirvi che non esiste un rapporto medio, ma solo un rapporto ideale: quello che piace a voi!

Sei d’accordo con noi? Facci sapere che cosa ne pensi!

 

Leggi anche: I numeri del sesso: le statistiche che volevate conoscere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *