Messaggini-sexy-foto-del-pene-e-altre-opzioni

Messaggini sexy, foto del pene e altre opzioni

Lola Gioco Leave a Comment

Messaggini sexy, foto del pene e altre opzioni. Per rendere un po’ più piccante il vostro rapporto a distanza, il corteggiamento o i momenti in cui non siete insieme, magari avete pensato bene anzi, benissimo, di mandarvi dei messaggini sexy. Ma se ti mancano le idee e il ripiego sulla foto del pisello è in agguato (non che sia male di per sé, ci mancherebbe, ma è meglio accertarti che sia gradita prima di finire nel repertorio “viscidi con cui sono uscita” o in quello “tizi monotoni”), qui abbiamo alcune idee per te.

Come iniziare

In generale, e soprattutto durante il corteggiamento, le persone amano concentrare l’attenzione su di sé e ricevere complimenti. Molte persone (dicono siano soprattutto le donne, ma noi sappiamo che anche gli uomini lo amano!) non vedono l’ora di sentirsi dire quanto sono belle, eccitanti, sensuali, interessanti, attraenti, e tutti gli altri sinonimi che vi vengono in mente. Un complimento mi sembra una delle maniere migliori per iniziare una chat sexy. Vuoi giorcarti il jolly e aumentare le probabilità di risposta? Allora una delle frasi di maggior successo è: “Stavo pensando a te…” (doverosi i puntini di sospensione). Alzi la mano chi non risponderebbe subito: “Che cosa stavi pensando?”.

Qualche consiglio per i tuoi messaggini sexy

Attenzione, il rischio è in agguato! Alla domanda su cosa pensi, se non siete già rodati e non conosci ancora i gusti della tua partner, non rispondere subito in modo descrittivo. Quello che a te sembra hot, per l’altra persona potrebbe essere esagerato, buffo o semplicemente non adatto in quel momento. Il mio consiglio è di tararvi pian piano su quello che piace a tutti e due. Che cosa rispondere allora a una domanda del genere? Il consiglio migliore che posso darti è di proseguire con i complimenti, magari usandoli anche per indirizzare il discorso. Un esempio? Se quello che hai in mente è di passare alle acrobazie a letto, potresti scriverle quanto la trovi sexy. Se ti piacerebbe farlo strano puoi complimentare il fatto che è di vedute aperte e senti di poter condividere con lei, o lui, dei momenti davvero intimi e speciali. Il segreto è di mantenere sempre il discorso aperto, senza svelare tutto subito e lasciando che la tua partner possa incuriosirsi, rispondere, farti delle domande per spingerti a rivelare qualcosa di più, condividere a sua volta i suoi desideri e le sue fantasie.

Fai domande, dai spunti

Proprio per questo motivo, non limitare le domande! “Che cosa ti piace?” “Che cosa vorresti fare?” “A che cosa stai pensando?” Sono degli ottimi spunti per continuare la conversazione. Ricorda: concentrati su quello che piace a lei (o lui) e trova dei punti in comune con ciò che piace a te per proseguire. Vuoi una marcia in più? Basa i tuoi messaggini sexy su qualcosa che è già successo: incontri piccanti, esperienze sensuali, fantasie erotiche condivise. Se vuoi fare i complimenti al suo corpo, ricorda quanto era sexy il giorno in cui avete fatto sesso in un certo posto, una certa posizione. Se vuoi parlare di giochi erotici, prendi spunto da quello della scorsa settimana.

Sì, ma le foto del pene?

Beh, quando l’atmosfera si sarà scaldata un po’, qualche foto hot per continuare a giocare ci sta tutta. In media le donne ci mettono un po’ di più a scaldarsi, e gli stimoli visivi funzionano meno con le donne che con gli uomini. E’ anche per questo che consigliamo di iniziare con parole e messaggini sexy prima di passare alle foto, e soprattutto di assicurarti che lei voglia ricevere delle foto. E se non le vuole che si fa? Beh, non è detto che non voglia comunque giocare un po’ attraverso i messaggi, magari semplicemente non è il momento giusto! Chiedile che cosa vorrebbe fare e lascia che sia lei a prendere le redini per un po’, magari puoi scoprire che le sue fantasie ti piacciono.

E soprattutto, non dimenticare di lasciare un commento per dirci come è andata!

 

Leggi anche: Sexting: 4 buoni motivi a cui non avevate ancora pensato

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *