Mission, ovvero perché abbiamo aperto questo blog?

Mission, ovvero perché abbiamo aperto questo blog? Se ve lo state chiedendo, certo: amiamo il sesso in tutte le sue forme, anche se non amiamo necessariamente metterle tutte in pratica. Pensiamo che l’energia sessuale sia tra le più potenti del creato, quella senza la quale nessuno di noi sarebbe qui. E pensiamo che sia un vero e proprio spreco non usarla come si deve.

Questo blog nasce con la mission di promuovere una sessualità e una relazionalità con le seguenti caratteristiche:

rispetto, consapevolezza, sicurezza e serenità

Vogliamo incoraggiare la trasgressione intesa come superamento dei limiti e l’esplorazione della sessualità, della sensualità e delle relazioni. Riteniamo che non esistano modi totalmente giusti o sbagliati di fare le cose. Crediamo infatti che siate voi a dover trovare cosa va bene per voi stessi e per le persone con cui siete in relazione. E’ una faticaccia, ma non possiamo farla al posto vostro (anche se possiamo darvi qualche consiglio, all’occorrenza).

La nostra mission è di fornirvi con questo blog una cassetta per gli attrezzi (o una valigetta di sex toys) da cui attingere idee a vostro piacimento, un luogo in cui ricevere aggiornamenti sui diritti sessuali, relazionali e riproduttivi, oltre a un luogo di scambio in cui parlare delle vostre fantasie, dei vostri dubbi e delle vostre curiosità.

Riteniamo che tutte le persone abbiano pieno diritto di:

– vedersi riconosciute come individui con le proprie caratteristiche, identità, orientamento, preferenze, background e chi più ne ha più ne metta

– instaurare relazioni pienamente soddisfacenti

– migliorare la propria conoscenza e consapevolezza di sé, del proprio corpo, della propria mente, delle proprie emozioni

– godere di sessualità e sensualità in maniera giocosa e informata

– proteggersi ed essere protette da malattie e traumi legati alla relazionalità e alla sessualità

 

Salvo alcune eccezioni specificate, i nostri post si rivolgono a tutti senza distinzioni di sesso, genere, orientamento e preferenze. Senza voler discriminare nessuna e nessuno, a volte usiamo, negli articoli, il genere più comune tra le persone che potrebbero avere interesse nell’argomento. E’ il caso di orientamenti sessuali più frequenti e di generi più rappresentati. Con questo non intendiamo disconoscere il fatto che, per esempio, esistono uomini transessuali, transgender, genderqueer (e via dicendo) che hanno e utilizzano con piacere la vulva, donne che allo stesso modo hanno e utilizzano il pene, relazioni che non sono a due e non sono eterosessuali, altre che non prevedono scambi sessuali nel modo comunemente inteso, ecc ecc.